ANPI “Orazio Montefiori”



La sezione follese dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia (ANPI), trova le sue radici l’indomani della Liberazione. Infatti il nostro comune durante il periodo eroico della Resistenza al nazi-fascismo diede un contributo altissimi in termini di partecipazione alle brigate partigiane e di tributo in termini di caduti.

Oggi ANPI vuole essere il punto di ritrovo, il cenacolo della memoria di uno dei momenti più drammatici ed eroici della storia del nostro paese. Nel comune di Follo ricordiamo alcune delle date più importanti di quella storia:

  • 15 febbraio 1945, rappresaglia nazi-fascista con l’impiccagione di Sante Gattoronchieri, Vasco Pieracci, Alcide Paita e Albino Pietrapiana
  • 28 luglio 1944, incendio nazi-fascista di Follo Alto, muoiono nel rogo Maurizio Carattoni e Luigia Tonelli
  • 13 dicembre 1944, rastrellamento nazi-fascista a Sorbolo, viene ucciso Guglielmo Luti

La sezione follese è stato intitolata ad Orazio Montefiori, capitano dell’esercito italiano che dopo lo sbandamentto dell’8 settembre 1943 tornò a Follo e fu tra i primi organizzatori dei tanti giovani che tornavano a casa e non volevano aderire alla repubblica fascista di Salò.

Montefiori, nome di battaglia Martini, mise a disposizione il calesse con cui la sua famiglia consegnava il pane prodotto dal suo forno, per portare le armi raccolte a Piano di Follo nel calicese.

Contatti:
Indirizzo: via C. Colombo 1, 19020 Piano di Follo
Email: anpifollo@gmail.com
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/anpi.follo

I commenti sono disabilitati, ma trackbacks e pingbacks sono abilitati.